Pan di Spagna con ganache al cioccolato bianco e frutti rossi

Non potevo non accogliervi nel mio piccolo mondo fatto di grembiuli infarinati e sac à poche senza una delle ricette che più mi sta a cuore. Elaborata associando più appunti sul mio quadernino, l’ho messa a punto in occasione di uno dei miei compleanni e il risultato è stato davvero eccezionale!

Alla base c’è il classico Pan di Spagna e la componente salutare della frutta può essere variata a proprio piacimento. L’ideale è sempre scegliere qualcosa di non troppo dolce, per dare contrasto e spessore alla crema finale. Insomma, non mi perdo in ulteriori chiacchiere e passo alla parte importante e, soprattutto, divertente.

Buona lettura e buona sperimentazione!

La mia ricetta per un perfetto Pan di Spagna

Lo so, il Pan di Spagna è tecnicamente spaventoso, ma la ricetta che vi consiglio è molto semplice e riesce in modo eccellente. Dopo aver separato gli albumi dai tuorli, basta montare questi ultimi con lo zucchero semolato fino a ottenere una crema dalla consistenza chiara e spumosa. Successivamente, si aggiunge la farina setacciata per evitare gli antipatici grumi e gli albumi precedentemente montati a neve.

Mi raccomando, quest’ultimo passaggio non va fatto con le fruste, ma con una spatola da muovere dal basso verso l’alto per evitare di smontare gli albumi.

Solo alla fine, quando il composto sarà omogeneo, aggiungere il lievito incorporandolo bene e un pizzico di sale – appuntatelo, vale per tutti i prodotti di pasticceria! -.

Mentre vi divertite a sporcare quanti più oggetti possibile in cucina lavorando al Pan di Spagna, ricordatevi di riscaldare il forno statico a 140°C. Imburrate e infarinate la vostra teglia, versatevi il composto e aspettate impazientemente per 40 minuti davanti al forno. Se preferite, mettete su una puntata su NETFLIX, una e non di più!

Ovviamente queste sono le coordinate provate e riprovate sul mio forno, ma vi consiglio sempre di fare la prova dello stecchino, che dovrà uscire pulito. Lasciate riposare il vostro capolavoro e, nel frattempo, passate alla crema.

Innanzitutto, lavate benissimo i frutti rossi e metteteli in padella a fuoco lento con un paio di cucchiai di zucchero: diventeranno un’invitante salsa, ma resistete o, se proprio non potete, assaggiate con discrezione e fatene almeno bastare per la crema.

 

Ganache al Cioccolato

Mentre resistete come Ulisse davanti alle sirene al profumo dei frutti rossi cotti in padella, tritate con un coltello il cioccolato bianco, cercando di ricavarne pezzetti piccoli e della stessa grandezza. Mettete il cioccolato in un recipiente per scioglierlo a bagnomaria, stando ben attenti a non incorporare acqua. Aggiungete la panna non fredda, continuando, nel frattempo, a girare su fuoco moderato. E’ importante, a questo punto, stare attenti a non superare una certa temperatura, per evitare di far indurire il cioccolato. Ogni tanto togliete il pentolino dal fuoco, facendolo raffreddare e tenendo la consistenza sotto controllo. Se avete lavorato bene, la crema sarà vellutata e liscia.

Ora, l’ideale sarebbe lavorare sulla crema in modo da lasciarla riposare una notte in frigo, ma qualche ora per permetterle di addensarsi basterà. A quel punto, con qualche colpo di frusta, otterrete un prodotto omogeneo a cui aggiungere la salsa di frutti rossi, che io preferisco non filtrare, ma questo è a vostra discrezione.

Dividete il Pan di Spagna in due metà cercando di non farci cadere su il sudore delle sette camicie che vi verrà fuori per essere precisi e farcite con la crema, dopo aver inumidito leggermente con acqua e zucchero. Tutta questa parte finale di assemblaggio dipende molto dal gusto personale, quindi sentitevi liberi di esprimervi, anche e soprattutto con la decorazione. Come vedete dalla foto, ho un debole per la simmetria, ma voi non esagerate, altrimenti vi piangerà il cuore a tagliarla e mangiarla.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *