Pasticceria Napolitano Poderico e il San Gennariello

Il San Gennariello, dolce dedicato a San Gennaro

Napoli è una città ricca di simboli, dalla pizza alla sfogliatella. Tuttavia, il primo grande simbolo della nostra città è, senza ombra di dubbio, il santo patrono: San Gennaro. Il popolo napoletano gli è estremamente legato, tanto da chiedere a Lui grazie e miracoli, più che ai “piani alti”. Mi piace pensare, quindi, che sia stato proprio San Gennaro ad ispirare, dall’alto, la Pasticceria Napolitano Poderico che, tra le altre cose, gli ha dedicato un nuovo dolce: il San Gennariello.

Si tratta di un guscio di pasta frolla ripieno di crema all’arancia. La scelta non è banale: la crema all’arancia ha un colore sul giallo, in riferimento al modo in cui molti napoletani chiamano il Santo. “Faccia Gialla“, per il colorito bronzeo della statua portata in processione. A copertura, una stampa alimentare di San Gennaro su un foglio di carta di zucchero. In pratica, tutto commestibile.

 

San Gennaro Day: dall’arte al cibo

Il San Gennariello, però, non è solo una nuova e caratteristica specialità da proporre al pubblico, ma anche e soprattutto il simbolo di una manifestazione socio-culturale che avrà luogo il 24 settembre: il San Gennaro Day (qui tutte le info). Il concept di base è unire l’arte all’arte del cibo, fino alla tradizione più radicata. E’ per questo che, nelle settimane precedenti la manifestazione, cinque opere d’arte saranno ubicate in altrettante cinque realtà gastronomiche napoletane.

Una di queste realtà è, appunto, la Pasticceria Napolitano Poderico che, in questi giorni, espone il San Gennaro di Francesca Baldi, una pittrice napoletana che vive in Toscana, che partecipa alla sezione Pop Gennaro Day, rassegna artistica ideata da Gianni Simioli e curata da Manuela Ragucci.

 

Pasticceria Napolitano Poderico, simbolo di Napoli

Ciò che più rappresenta la Pasticceria Napolitano Poderico è, però, il Re Poderico: un bignè di leggerissima pasta choux ripieno di una crema fatta con crema al mascarpone, crema di latte e panna. Dire “una bontà” è dire veramente poco. Si tratta di un dolce veramente versatile: basta aggiungere un altro ingrediente, ad esempio il caffè, o del cioccolato, per ottenere qualcosa di nuovo.

Si tratta di un’istituzione a Napoli, come del resto la Pasticceria Napolitano Poderico. La qualità dei dolci è altissima: lo studio, la cura, l’invenzione sono evidenti. Un team unito, una vera famiglia. E una location davvero interessante: all’interno, infatti, è presente una bellissima sala degustazione, arredata in stile shabby chic.

E’ qui che è avvenuta la degustazione del San Gennariello: il dolce risulta piacevole al palato, molto equilibrato. Come il Re Poderico che, nonostante gli ingredienti, risulta leggerissimo. Tra gli altri dolci, meringhe, sfogliate, cestini con creme, e una nuova specialità di cui vi posto la foto ma non vi anticipo ancora nulla, perchè non è ancora in commercio!

 

Pasticceria Napolitano Poderico: piazza Poderico, zona Arenaccia, Napoli.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *