Cous Cous con verdure “Finto Ramen”

copertina cous cous

Cous Cous: basta sentirne il nome per catapultarsi, con la mente, in Africa. Ci sembra di poter sentire l’odore di mille spezie (come al Mercado Atarazanas), i profumi di cento pentole che preparano da mangiare. Eppure, non tutti sanno, che anche in Sicilia è diffusissima la cultura del cous cous. Le anziane matrone, che lo preparano ancora a mano, eseguono un vero e proprio rituale. Io ho avuto il piacere di guardarlo solo in tv, grazie a Masterchef Italia.

E’ un prodotto estremamente versatile. Può essere abbinato alle verdure, alla carne, al pollo, al pesce.
Come vedete, è ottimo sia per piatti freddi, per esempio all’insalata, che per piatti caldi. Queste caratteristiche lo rendono perfetto per tutto l’anno.
Oggi, però, vi propongo un’idea di ricetta simpatica, primaverile, buona e colorata! L’ho chiamata “Finto Ramen” perché mi piaceva l’idea di servire il Cous Cous come il ramen, nelle famose bowl piene di colori e sapori.

Ingredienti Cous Cous “Finto Ramen”

Innanzitutto, io ho utilizzato un Cous Cous di grano saraceno (Molino Filippini). E’ ricco di Potassio e Magnesio ed è una ottima fonte di fibre, nonché di vitamine e tanto altro. Inoltre, mantiene una certa croccantezza rispetto al cous cous tradizionale che, devo dire, mi piace molto!

In generale, la preparazione va fatta a occhio e a gusto. E’ un discorso che faccio sia per gli ingredienti da utilizzare sia per la quantità di spezie. Comunque, per ottenere un buon equilibrio di sapori, ecco cosa serve:

  • Mezzo bicchiere di Cous Cous di grano saraceno
  • Brodo vegetale
  • 1 peperone giallo
  • 2 carote
  • 3 zucchine
  • Una decina di pomodorini ciliegina
  • 1 uovo sodo
  • Olio e.v.o. (un cucchiaio)

Procedimento

Innanzitutto, prepariamo un brodo vegetale. In realtà, anche questa preparazione è molto “a gusto”. Io, per esempio, utilizzo alcuni pomodorini, del prezzemolo, un po’ di sedano, una patata e aggiusto di sale.
In realtà, il Cous Cous può essere tranquillamente preparato con semplice acqua bollente.

Versiamo il Cous Cous di grano saraceno in una pentola, aggiungiamo il cucchiaio di olio extravergine d’oliva. Aggiungiamo, infine, il nostro brodo vegetale. Per le proporzioni rifacciamoci alla confezione del prodotto. Per un Cous Cous tradizionale, per esempio, il trucco è utilizzare la stessa quantità. Mezzo bicchiere di Cous Cous corrisponde a mezzo bicchiere di brodo. Tuttavia, il Cous Cous che stiamo utilizzando, al grano saraceno, richiede una quantità d’acqua maggiore.
Mescoliamo con un cucchiaio, copriamo con il coperchio e lasciamo riposare per cinque minuti.

Una volta pronto, lo sgraniamo con una forchetta e lo lasciamo freddare. Intanto, prepariamo le verdure da utilizzare. Vi consiglio di preparare ogni verdura in una pentola diversa, così da mantenere diverse consistenze.

Preparazione delle verdure

Puliamo il peperone giallo (l’ho usato giallo per una mera scelta cromatica)  e lo tagliamo a dadini. Facciamo cuocere in un pentolino con acqua. Aggiungiamo curry e un pizzico di zafferano per rafforzare il colore. Copriamo col coperchio, per creare una sorta di camera a vapore.
Si raggiunge la cottura in pochi minuti.

Speliamo le due carote. Da una delle due recuperiamo alcune rondelle, le scottiamo leggermente in acqua e le useremo per la decorazione. La parte restante, la tagliamo a dadini e facciamo cuocere in acqua. Per questa preparazione, ho utilizzato della paprika dolce.
Anche in questo caso, ci vorranno pochi minuti per raggiungere la cottura.

Per quanto riguarda le zucchine, ne tagliamo alcune fettine sottili che manterremo da parte per la decorazione. Queste fettine sono perfette grigliate oppure leggermente bollite, solo per ammorbidirle e arrotolarle.
La restante parte delle zucchine va tagliata a dadini e cotta in acqua in una pentola chiusa, creando una camera a vapore. Aggiustiamo di sale e facciamo cuocere.

Scottiamo leggermente tre o quattro pomodorini in acqua salata. Li utilizzeremo per la decorazione. Gli altri pomodorini, tagliati a cubetti, li lasciamo crudi. Ci restituiranno freschezza e un po’ di acidità.

Impiattamento del Finto Ramen

Quando il Cous Cous sarà freddo e sgranato, aggiungiamo tutte le verdure. Teniamo da parte alcuni cubetti di peperoni da utilizzare per la decorazione.
Mescoliamo il cous cous con le verdure e impiattiamo in una bowl in ceramica o terracotta.
Per la decorazione, disponiamo l’uovo sodo tagliato in due parti. Aggiungiamo le spirali di zucchine, i pomodorini, le rondelle di carota e i cubetti di peperoni. Pepiamo se ci va!

Mi piaceva l’idea di servirlo in questo modo, ricordando appunto il Ramen giapponese. Naturalmente, manca il brodo, ma di certo non i colori!
Ecco a voi il Cous Cous “Finto Ramen”!

NB: Questo piatto è SENZA GLUTINE

bowl finto ramen
bowl di cous cous finto ramen
dettaglio cous cous
cous cous